3° 7 punti per l'Europa - [Adozione degli Eurobond]

Le proposte per l' Europa

3° 7 punti per l'Europa - [Adozione degli Eurobond]

Messaggioda Piero » gennaio 16th, 2014, 11:47 am

Il terzo punto del programma europeo del Movimento Cinque Stelle prevede l'adozione degli eurobond.

Bond è la parola inglese che indica quelli che in Italia sono buoni del tesoro.
Gli Eurobond sono dei titoli di Stato europei con i quali i singoli Paesi europei potrebbero indebitarsi con un rischio sostanzialmente suddiviso tra tutti gli Stati coinvolti invece che farlo direttamente sul mercato, ottenendo anche un sicuro risparmio sul costo dell'indebitamento e sulla stabilità finanziaria;
l'idea alla base degli eurobond è che tali emissioni godrebbero di un un mercato molto più ampio e di tassi relativamente bassi.
Si è iniziato a parlare di tali emissioni già a partire dall'inizio degli anni '90.
Nel 2011 i due luminari e premi Nobel Christopher Sims e Thomas Sargent sono stati concordi con l'affermare che soltanto gli Eurobond possono salvare l'Unione europea. Per Sims "le prospettive dell'euro sono cupe se alla Bce non si affianca un'autorità per i bond e le politiche fiscali"
Sims e Sargent concordano in particolare su un concetto per l'Europa: "Non illudetevi di poter salvare la moneta unica cacciando i Paesi più deboli".
A ostacolare la creazione degli eurobond è la condizione squilibrata dei debiti sovrani dei Paesi dell'Unione, che rende questa mossa avventata agli occhi dell'elettorato delle nazioni più ricche, garanti delle principali obbligazioni. I più accaniti detrattori degli eurobond sono ovviamente i tedeschi che chissà se temono di più di pagare per i meno "attenti" o di perdere la guerra economica in atto che li costringerebbe a "decommissariare" paesi come l'Italia.
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm

Torna a Europa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti