proposta programma gruppo "economi"

Per il gruppo di lavoro Economia di cui fanno parte: Vincenzo Ciampi, Mario Petrozziello, Alberto Centrella, Nicoletta Ricciardelli, Giovanni D'Anna, Antonio Russomanno.

proposta programma gruppo "economi"

Messaggioda Vincenzo Ciampi » aprile 17th, 2013, 5:12 pm

Il lavoro del gruppo “economia” ha avuto come obiettivo quello di coniugare TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE e EQUITA’ nella gestione del bilancio comunale e nel campo della fiscalità del Comune di Avellino.

Vogliamo riaffermare con convinzione e garantire concretamente il diritto dei cittadini-contribuenti a conoscere la effettiva destinazione del gettito tributario ed alla correttezza della gestione del pubblico denaro.

Nel rispetto del principio di autonomia finanziaria e contabile degli enti locali e del principio del necessario coordinamento tra finanza statale, regionale e locale si avanzano le seguenti

PROPOSTE

1) Introduzione del BILANCIO PARTECIPATIVO che rappresenta uno strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali e, in particolare, al bilancio preventivo dell’ente cioè alla previsione di spesa e agli investimenti pianificati dall’amministrazione.

2) Riduzione dell’IMU sulla 1° casa (quota di competenza del Comune), attraverso il meccanismo delle DETRAZIONI da riconoscere a particolari situazioni soggettive, familiari e reddituali (a titolo esemplificativo: proprietario portatore di handicap o con un elevato grado di invalidità o che ha nel proprio nucleo familiare un portatore di handicap; proprietario – es. anziano - non autosufficiente e/o che è ricoverato in “case di riposo”; proprietario in costanza di mutuo di durata non inferiore ad esempio, a 15 anni; proprietario titolare di una pensione cd. minima; proprietario titolare di un reddito complessivo minimo). Si pensa a detrazioni da un minimo di €. 50,00 a un massimo €. 150,00; meccanismo, peraltro, adottato anche altrove.

3) Lotta alla evasione fiscale attraverso la PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALL’ATTIVITA’ DI ACCERTAMENTO ai sensi dell’art. 1 del D.L. 30/09/2005, n. 203, convertito, con modificazioni, in Legge 2/12/2005, n. 248 così come da ultimo modificato dall’art. 18, comma 5 della L. 122/2010. Il Comune di Avellino, nell’aprile del 2011, ha stipulato una convenzione con l’Agenzia delle Entrate. Queste convenzioni stabiliscono che il riscosso da attività di accertamento dell’Agenzia delle Entrate su “segnalazioni” dei Comuni va interamente nelle casse comunali. L’utilizzo a pieno regime di tale strumento consentirebbe al Comune una considerevole acquisizione di risorse finanziarie senza gravare sui cittadini/contribuenti onesti.

4) RIGOROSA RAZIONALIZZAZIONE DEI COSTI ORDINARI e taglio dei cd. “sprechi”.

5) RIDUZIONE E/0 ELIMINAZIONI DELLE CONSULENZE ESTERNE al fine di valorizzare appieno le professionalità del personale del Comune e ridurre le spese.

6) VENDITA DI ALCUNI IMMOBILI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE COMUNALE

7) Rivedere, eventualmente, l’ADDIZIONALE IRPEF al fine di riequilibrare le entrate e le spese e/o il minor gettito IMU spostando il carico fiscale da un bene primario come la 1° casa al reddito.
Vincenzo Ciampi
 
Messaggi: 2
Iscritto il: aprile 12th, 2013, 5:19 pm

Torna a Economia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite