Studio fattibilità piano gestione rifiuti

In questa sezione potete postare tutte le vostre idee, proposte e quant'altro per quanto riguarda la gestione Rifiuti.

Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda Piero » aprile 19th, 2013, 4:06 pm

Inaugurando questa sezione del forum, vista la forte richiesta in particolare degli amici di Solofra,
cerchiamo di dare una certa linearità alle argomentazione in modo da raggiungere lo scopo senza troppa difficoltà
Si diceva di iniziare da un riscontro di dati esistenti in modo da poter predisporre e valutare gli interveni fattibili ed anche economicamente accettabile .
A far data dal 01/07/2013 in virtù dell’articolo 19 del Dl 6 luglio 2012, n. 95 recante “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini” (cd. “Spending review”), che introduce espressamente “l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiuti urbani e la riscossione dei relativi tributi” tra le funzioni fondamentali dei Comuni, cui si applicano le norme del Patto di stabilità interno ex Dl 78/2010, dovrebbe essere possibile la cosidetta "sprovincializzazione" dei rifiuti, questo non vuol dire che sia legale per il momemnto la delibera di svingolo da irpiniambiente ma attualmente sarebbe possibile la semplice delibera di "programmazione" , anche analizzando la sentenza del TAR di Salerno che ha respinto si il ricorso di Ipirniambiente contro il Comune di Atripalda motivando in sostanza che l’atto del Comune è di natura puramente progettuale, finalizzato a ridurre i costi e ad aumentare l’efficienza del servizio.
Ribadendo che il piano industriale di irpiniambiente era già vecchio prima di partorirlo il concetto adesso da analizzare è il percorso da perseguire finalizzato alla migliore/etica/economica/ R R R possibile dei rifiuti. Per fare questo bisogna ovviamente analizzare tutti i dati disponibile e redigere insieme il "progetto" proposta che NON POTRANNO RIFIUTARE :D
Volendo iniziare ad esempio proprio da Solofra i dati per il memento disponibili da parte della provincia di Avellino su RSU sono relativi al monitoraggio 2008 :
Comune Solofra
Numero Abitanti: 12226
Prodotto totale (ton) 4640,84
Prodotto indiff. (ton) 2514,88
Prodotto diff. (ton) 2125,96
Prod. Procapite (kg) 379,59
differenziata 54%
i dati comune per comune sono rilevabili al seguente link : http://opr.provincia.avellino.it/common/RaccDiff.aspx
per quanto concerne ipriniambiente il rapporto con i comuni è regolato con un canono stabiliti in virtù dei dati RSU e dallo stesso è , se non diversamente deliberato dal comune, escluso lo spazzamento.
Non risulta esserci nessun dato che faccia pensare alla possibilità per il singolo comune di avere vantaggi dalla raccolta differenziata e peggio sarà con l'introduzione della TARES.
In allegato files relativi ad irpiniambiente
Allegati
delibera trasferimenti Irpinia Ambiente.pdf
primi trasfermenti economici dalla provincia ad irpiniambiente
(30.9 KiB) Scaricato 155 volte
Delibera Progetto Piano rifiuti.pdf
(40.28 KiB) Scaricato 161 volte
Delibera Piano rifiuti 2010.pdf
(59.25 KiB) Scaricato 153 volte
Piano Industriale Rifiuti.pdf
(8.46 MiB) Scaricato 148 volte
investimenti gestione rifiuti.JPG
Dertermina comune Montella.PDF
(26.36 KiB) Scaricato 152 volte
Fattura Contrada.PDF
(129.12 KiB) Scaricato 156 volte
Delibera aprile maggio 2012.doc
(27 KiB) Scaricato 147 volte
Dossier Irpiniambiente.PDF
(70.37 KiB) Scaricato 178 volte
Provincia Avellino gestione Rifiuti oltre 274 milioni.pdf
(58.71 KiB) Scaricato 181 volte
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm

Re: Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda Piero » aprile 19th, 2013, 5:26 pm

(PROPOSTE IN REGIONE) Intanto in regione si muovono i primi passi "falsi" per la proposta di legge di futura gestione che in linea di massima suddide la regione in ambiti territoriali con un bacino minimo di 50mila abitanti e da vita ad un’agenzia regionale (no aiuto :roll: ) per regolamentare il servizo . I comuni potranno avere l'affidamento diretto del servizio (con l'utilizzo di società miste o soggetti privati) singolarmente o in forma associata (con la condizione che sia servito un bacino di almeno cinquemila abitanti) . :?:
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm

Re: Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda linda » aprile 23rd, 2013, 10:53 am

delibera solofra 28.pdf
(482.79 KiB) Scaricato 156 volte
linda
 
Messaggi: 1
Iscritto il: aprile 22nd, 2013, 12:34 pm

Re: Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda Piero » aprile 23rd, 2013, 6:12 pm

Fermo restando il titolo della discussione "rifiuti zero" con tutto quello che ne consegue (http://www.beppegrillo.it/2010/05/il_ce ... elago.html)

Volendo iniziare a parametrare le varie delibere credo sia necessario , ove possibile, estrapolare le singole voci di costo avendo in tal modo ben identificata l'imputazione delle singole voci di raccolta/trasporto/conferimento

solo dopo sarà possibile rapportare i costi di conferimento con gli eventuali ritorni economici (per ogni Kg circa) delle convenzioni per differenziato come ad esempio :

Alluminio: 0.50 € (Consorzio Imballaggi in Alluminio vedi file allegato di convenzione e condizioni generali )
Ferro: 0.20 € (Centro riciclo sud http://www.centroriciclosud.it/index.php)
PET: 0.18 €
Carta: 0.05 €

magari si riesce anche a solleticare sotto il profilo economico qualche cieco amministratore
Allegati
Convenzione e Condizioni generali imballaggi in alluminio 2009-2013.PDF
(979.9 KiB) Scaricato 153 volte
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm

Re: Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda Piero » giugno 4th, 2013, 12:31 pm

Aggiornamento : allegato resoconto commissione Regione Campania sulla questione rifiuti del 21/05/2013
Allegati
Resoconto Atti Commissione 21 maggio 2013 rifiuti campania.doc
(73 KiB) Scaricato 152 volte
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm

Re: Studio fattibilità piano gestione rifiuti

Messaggioda Piero » agosto 7th, 2013, 9:48 am

irpiniambiente 700 utenze.JPG
come già sul meetup avellino riporto anche qui per una sana riflessione sui costi attualmente sostenuti dalle amministrazioni comunali
il documento (ufficiale) è di un comune della provincia dove irpiniambiente deve coprire 700 utenze ,
altissime tutte le voci ma in particolare STONATO gli oneri per SMALTIMENTO DIFFERENZIATO
costi spazzamento ma anche un costo medio ad intervento pari ad Euro 2450,00
Il tutto tenendo presente che i comuni hanno dovuto conferire in comodato tutti i mezzi ed attrezzature in loro possesso alla società irpiniambiente..
Piero
Site Admin
 
Messaggi: 27
Iscritto il: aprile 4th, 2013, 11:41 pm


Torna a Rifiuti Zero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite